понеделник, 21 ноември 2011 г.

il nostro libro "Maternità possibili"

© foto di Galia Yotova 

In questa foto scattata dall'amica fotografa Galia Yotova durante la presentazione del nostro libro "Maternità possibili" sabato 12 novembre nella Mazzotti a Chiari (Brescia) alla Rassegna della MicroEditoria vedete le nostre carissime autrici Francesca Magni, Irene Auletta e la mia amica e socia Rayna Castoldi in qualità di editore.

 Vedete Francesca Magni che legge uno dei racconti di questa "raccolta-verità" come l'ha definita lei stessa nella sua piccola recensione sulla pagina dei nuovi libri sulla rivista "Donna moderna".
Sì, Francesca  ha scritto nel numero di 16 novembre per il nostro libro (anche lei una delle 122 autrici di questo nostro libro, infatti ce l'ho anchi'io il mio contributo, ce l'ha anche la nostra amica fotografa Galia Yotova il suo contributo, ma Francesca nella recensione ha citato ciò che aveva scritto una scrittrice il cui nome non svegliamo qui ma prima o poi vi presenteremo anche su questo blog senz'altro ). Ecco che cosa ha scritto nella rivista la nostra amata Francesca:

Ci sono tenerezza e ironia, felicità e angoscia. Ma il segno particolare di questa raccolta è che racconti sono anonimati, i nomi delle autrici li trovate solo in copertina. Così le pagine formano un mosaico universale. Perché, come dice un racconto a pagina 331 "la maternità non è un territorio privato fatto di amore e di possesso. E' un valore molto più largo e forte e non appartiene solo alle donne, né solo a quelle che hanno procreato, ma a tutta l'umanità che adota un sogno o lo crea". 

Eccovi il link verso ii blog di Francesca Magni che adora leggere e se un libro le piace deve dirlo agli amici che amano i libri come li ama lei:

Se volete, seguendo il link di sotto, potete comprare il nostro libro dalla grande libreria milanese Hoepli che ve lo offre in vendita on line con uno sconto di 15%.

(Chi lo legge e mi lascia qui un commento, gli dico qual è il mio contributo :))

http://www.hoepli.it/libro/maternita--possibili/9789549272734.asp

четвъртък, 17 ноември 2011 г.

Stasera presentazione del volume di Paolo Mameli "La Madonna della Salute"





Venezia, oggi, 17 novembre, ore 16
Campo San Salvador,
Telecom Italia Future Center


Presentazione del 4° volume di Paolo Mameli dedicato alle grandi (l'amico Paolo dice) tradizioni (ma io direi feste)  veneziane: la festa della Madonna della Salute. Con interventi di mons. Antonio Meneguolo, responsabile dei Beni Culturali della diocesi di Venezia e di Antonello Francica, direttore responsabile de La Nuova Venezia.

петък, 11 ноември 2011 г.

il nostro libro in VDBD - ViaDelleBelleDonne

http://viadellebelledonne.wordpress.com/2011/11/10/maternita-possibili/


partecipano alcune belle donne straniere, innamorate di Venezia come me - Anne, Yvonne, Irina... più alcune belle veneziane Piera, Annalisa e Tiziana il cui contributo musicale è proprio in veneziano "Sèra i oci, dolse Orseto",

Poi Venezia ci aspetta il 6 dicembre alla Scoleta dei calegheri, Biblioteca San Tomà. Non mancheranno i nostri cari amici Sergio, Fausto e Walter. Ci saremo di sicuro io, Rayna e Yvonne. Ci sarà Annalisa e leggerà un brano di un romanzo inedito che parla proprio di Venezia. Spero che sarà presente anche la nostra amata Piera.

Stasera, domani e dopodomani (11-13 novembre) presentiamo le "Maternità possibili" a Chiari (Brescia) alla Rassegna di MicroEditoria nello splendore Liberty della villa Mazzotti Biancinelli.



le "Maternità possiili" alla Rassegna della Microeditoria a Chiari (Brescia)
inizio: venerdì, 11 nov. 2011 ore 18
fine: domenica, 13 nov. 2011 ore 20

venerdì e sabato aperto fino alle 22
presentazione "Maternità possibili": sabato, 12 nov. 2011, ore 18

четвъртък, 10 ноември 2011 г.

понеделник, 7 ноември 2011 г.

Calle del Paradiso con l'arco gotico

 Quanto è bella Venezia, quanto più la visito tanto più la amo e diventa sempre più dificile descrivere questo amore. Ma insomma quanto più la visito tanto più riesco a vedere, a capire, a "leggere" certe cose. Ormai dei barbacani ne so qualcosa. Conosco le immagini della Madonna della Misericordia (che è la mia preferita), amo sempre di più il gotico anche se il mio cuore è del tuo rinascimentale. Amo Venezia con un amore di cui credo non mi stancherò mai.

 Vi propongo una lettura personalizzata di questa immagine (o se preferite di questa iconografia). Mr Lover of Venice, what do you think about questa lettura?

Come, let us pity those who are better off than we are.
Come, my friend, and remember
                than the rich have bulters and no friends,
And we have friends and no bulters.
Come, let us pity the marrried and the unmarried.

Ezra Pound, (titano della poesia)

E poi passiamo di sotto, quando si passa sotto questa immagine e sotto un angelo portascudo è sempre come una benedizione, no?

E da questa parte è rimasto solo uno married or unmarried. Probabilmente non ricco, oppure malato, o senza figlio o con qualche bisogno... Che ne dite?