сряда, 4 януари 2012 г.

Arrivo in laguna a dicembre 1st movement (andante)

 Esuberante. Lo dicono per me, sarò di carattere esuberante, sì, ma che si può fare, chi mi conosce bene mi accetta così come sono. E poi a cosa serve un blog se non a condividere delle emozioni? Non riesco ad aspettare a domani per condivere queste emozioni con i pochi che danno un'occhio a questo blog.
Allora ecco che cosa inventato - nel mio romanzo veneziano la donna protagonista sarà una quarantenne che nella vita fa la fotografa (certo mi piacerebbe descrivere la vita di una pittrice o di una scrittrice editrice, ma io non sono nè Lala nè Alla (tutte e due mie amiche pittrici) e non so dipingere (non so quasi nulla delle tecniche di puttura), poi se descrivo la vita di una scrittrice editrice tutti gli amici che ho poi diranno che non so inventare nulla e penseranno che io abbia descritto la mia vita.) Così ho deciso di fare la donna protagonista una fotografa che lavora per alcune riviste da donna (infatti descrivo ciò che so del lavoro della mia amica Galia che fa la fotografa nella vita). Sarà un'appassionata, addiritura innamorata di Venezia che non aveva mai pubblicato una sua foto veneziana e le fa per guardarsele da sola...
Così all'inizio del romanzo decide di fare dalle sue numerose foto veneziane video su YouTube (l'idea non è molto originale, ma la trovo simtomatica per la società di oggi...) e comincia a scegliere percorsi, posti, musica ed immagini, fa le sue ricerche, paga molti soldi per queste ricerche a Venezia ma se ne frega, infatti è ben pagata dalla riviste, esordisce anche nel Vanity Fair italiano.
Certo potrebbe riprendere delle immagini con la videocamera, però la camera la annoia...come il far l'amore annoia il suo amante (perché avrà un amante, se no, che romanzo sarà!?" e poi lei ama le fotografie, ama fotografare, ama descrivere con la luce, come ama anche quel suo amante che è bello e strano ed infatti non capisce di che storia gli è capitato di far parte. Ma non vi racconto ora tutto il romanzo...

 Quello che ho deciso e di scegliere la musica per quei video che la mia fotografa farà per YouTube.  (Quando ieri racconto l'idea alla mia amica fotografa lei mi fa la domanda "E le foto chi le farà?" Ed io: "Ma è un romanzo... nessuno" Certamente i video non ci saranno, ma ora che ci penso se scrivo un bel romanzo, poi potrebbe diventare un bel film... Perché no...la musica andrebbe benissimo.

 Per le immagine con la nebbia dell'arrivo in laguna ho scelto l'interpretazione del grande pianista Arturo Benedetti Michelangeli (1920-1995) del primo movimento di Sonata No.5 in C major (andante)

La stessa musica andrebbe bene e dal ritorno a Venezia in un giorno di nebbia da Burano... ma assolutamente non nell'oposta direzione.

Quello che vi propongo è di ingrandire una delle foto, di ascoltare la musica proposta e di guardare le foto l'una dopo l'altra per rendere l'idea che mi è venuta per il romanzo.





Eh, sì, non si può fare senza l'isola di San Michele... O dovrei toglierla? Questo non l'ho ancora deciso. In ogni modo fa parte del percorso.



 Ecco Casino dei Nobili dove abbiamo fatto una visita con Rayna, Walter e Diego, un giorno ritorniamo :-)

 E questa volta a dicembre mi preparo di cogliere uno scorcio dal battello della facciata della chiesa dei Gesuiti che mi ero persa a settembre.

Troppo lenta questa macchina da presa, io sono una professionista, dovrei ecesercitarlo questo movimento in un giorno di nebbia con quel numero del vaporetto giracittà o quello che passa per canale di Canaregio.

Ecco la musica di ascoltare.
http://www.youtube.com/watch?NR=1&v=bcvz6V8K3_A&feature=endscreen

2 коментара:

  1. E' vero, sei proprio esuberante!!!
    Comunque, anche se non sei una fotografa professionista, le foto sono belle!!!

    ОтговорИзтриване
  2. Grazie, Sergio :) e tu sei sempre il mio PRINCIPE VENETIARVM

    ОтговорИзтриване