неделя, 22 август 2010 г.

Commedia, Atto V, scena 5



La Signora Straniera:
Buona sera, carissima!

Signora Piera:
Ciao, bellissima! Sai che mi dai un’allegria che nasce dal tuo essere te stessa?

La Signora Straniera:
Grazie, sei sempre gentilissima, mi fa molto piacere quello che mi dici!

Signora Piera:
Sei una persona creativa, allegra e interessante del punto di vista letterario!

La Signora Straniera:
Grazie mille, dolce Piera, ti chiamo anch'io come ti chiama Luciano (sorride) sono molto felice di sentirti amica!

Signora Piera:
Io sono così, instintiva e percepisco, quasi in una empatia perfetta, chi comunica con me! Poi ti vedo giovane, piena di intuizioni e la cosa mi rallegra!

La Signora Straniera:
(ride contentissima) Io giovane! Mi lusinghi!

Signora Piera:
Anch’io comunque non mi sento affatto anziana, anzi! Mi sento una donna, carica di esperienze, e come tale, molto arrichita!

La Signora Straniera:
E lo sei! Non è solo una sensazione! Senti, da dove mi consiglieresti di guardare la Regata storica?

Signora Piera:
Se sei a Venezia, è il massimo, altrimenti per televisione: comunque sappi che ho già un post pronto per questa meravigliosa tradizione che lega tutti noi i veneziani!

La Signora Straniera:
Sì sì, sarò a Venezia fino al 7 settembre

Signora Piera:
Dove, a Venezia?

La Signora Straniera:
Sì, prima vicino a Santa Sofia in Cannaregio, in un albergo in Calle de l’Oca e le ultime tre notti in Castello in un bed and breakfast Ca' Querini San Marco

Signora Piera:
Perfetto! Io ho i miei ricordi, intrappolata fra tanta genti, con i miei genitori-angeli...

La Signora Straniera:
Volevo chiederti dove posizionarmi...

Signora Piera:
Se posso consigliarti, accanto alle Poste Centrali.

La Signora Straniera:
Ma dalla sponda del Fondaco?

Signora Piera:
Oppure, dalla parte opposta, sul nuovo approdo che è stato fatto a Rialto per il Tribunale, o proprio di fronte alla Ca’ d’oro.

La Signora Straniera:
Dalla parte del Fondaco dei Tedeschi si può vedere si può vedere solo dal Campiello del Remer.

Signora Piera:
Così puoi vedere la regata in un luogo infestato dai fantasmi!

La Signora Straniera:
E che ne dici della Riva del Vin?

Signora Piera:
Dalla Riva del Vin te l’ho appena detto, c’è tutta l’aria del mercato, il Tribunale, la Naranseria, etc. Parlavo del Campiello del Remer per quanto riguarda i fantasmi.

La Signora Straniera:
Hai scritto di quei fantasmi del Campiello del Remer?

Signora Piera:
Sì, infatti, e pensa che ho lavorato per anni nel palazzo accanto, che dà sul Canal Grande, proprietà di un archietetto, palazzo Sernagiotto!

La Signora Straniera:
Potresti dare il link verso questo articolo?

Signora Piera:
Prova a vedere i Fantasmi di Venezia, ma non ne sono sicura, e se hai pazienza cercherò il post e te lo comuncherò, sono così tanti che, se devo essere sincera, faccio fatica a ricordarmeli. Se ci contattiamo domani sono certa che lo troverò! Ora ti devo lasciare perché ho la cena da seguire ma sappi che mi dai allegria e gioia quando possiamo comunicare.

La Signora Straniera:
Tu mi dai molto di più! Ti ringrazio e ti auguro buona serata.

Signora Piera:
Grazie altrettanto.


Canal Grande e il ponte di Rialto dal Campiello del Remer.


Няма коментари:

Публикуване на коментар