петък, 27 август 2010 г.

La Sala delle Colonne a Ca' Giustinian

La Biennale di Venezia su Facebook da un po’ di tempo annunciava che in occasione della 12 Mostra Internazionale di Architettura (29 agosto – 21 novembre 2010) sarebbero inagurati due nuovi spazi della Biennale, la Sala delle Colonne (al primo piano nobile di Ca' Giustinian) e la Biblioteca dell'ASAC (l’Archivio Storico delle Arte Contemporanee) al Palazzo della Biennale detto anche delle Esposizioni nei Giardini).

L’altro ieri, il 25 agosto, come era in programma alle ore 11.00 è stata inaugurata La Sala delle Colonne a Ca' Giustinian, dall’anno scorso di nuovo sede della Biennale di Venezia. Questa Sala delle Colonne è la famosa sala del primo piano di Ca' Giustinian, risalente agli anni '30 che diverrà il luogo ideale per meeting, workshop e soprattutto spettacoli dal vivo.

Photocredit: La Biennale di Venezia (grazie a Facebook)

Il mio caro amico Sergio Piovesan mi aveva detto che agli inizi degli anni '70, era agibile per concerti e spettacoli (anche 700 persone), ed lui, con il suo coro che presenta già da 27 anni coro, ha cantato anche lì! Allora Ca’ Giustinian era sede dell'assessorato al turismo e le due sale (quella degli Specchi e la Sale delle Colonne) erano adibite ad incontri, conferenze e concerti. Poi le sale, per ragioni di sicurezza, non sono più risultate idonee e quindi non più disponibili. Dall’estate scorsa in occasione della 53 Biennale di Arti Visive l’antica Sala degli Specchi ospita di nuovo i visitatori che vanno nella nuova cafeteria “L’ombra del Leone”, al piano terra, con vista sul Bacino di San Marco, una cafeteria, nonché salotto per la città rivolto a iniziative culturali.

Inoltre, proprio nella Sala delle Colonne è ospitato l’Evento Speciale della Biennale Architettura 2010, LUMA/ Parc des Ateliers, di Frank O. Gehry e Gehry Partners, LLP, un progetto architettonico per un nuovo modello culturale situato nel centro di Arles, Francia (apertura al pubblico: 29 agosto – 11 settembre 2010).

Photocredit: La Biennale di Venezia (grazie a Facebook)

Nella foto un momento dall'inaugurazione: oltre al Presidente della Biennale di Venezia, Paolo Baratta erano presenti anche l'architetto Frank Gehry e Maja Hoffman ( Luma) che hanno presentato il progetto, il sindaco Giorgio Orsoni, la Direttrice della prossima 54 Esposizione Internazionale d'Arte e Vittorio Sgarbi, prossimo curatore del Padiglione Italia per la 54 Esposizione Internazionale d'Arte.

Allo stesso tempo, al Portego Ca’ Giustinian (pianoterra) è stata presentata la mostra Biennale Works in progress. Undici anni: realizzazioni e progetti in corso che illustra i progetti realizzati dalla Biennale di Venezia per le proprie sedi negli ultimi undici anni, nonché i progetti in corso.

Photocredit: La Biennale di Venezia (grazie a Facebook)

Immagini e fonte: La Biennale di Venezia su Facebook

3 коментара:

  1. per carità, la Biennale è un momento interessantissimo dal punto di vista culturale, MA tanto sporco c'è sotto, tanto sfruttamento di chi, come me, fu guardiasala, considerati soprammobili senza cervello, che augurargli di morire e fallire è il minimo...

    ОтговорИзтриване
  2. che dici! e' un lavoro e basta? mica essere prof e' meglio? che ti prendono gli stupidi adolescenti per il culo?

    ОтговорИзтриване