събота, 10 юли 2010 г.

Lions of Venice, il leone alato in campiello dei Squellini

Forse qualcuno di voi ricorda quel bel post di Fausto intitolato Venezia Fiorita pubblicato alla fine dell'aprile nel suo Alloggi Barbaria Blog che lui continuamente aggiorna per mostrare a tutti quanto sia bella Venezia e quanti tesori essa nasconda. Quel post "fiorito" con glicini e gemme mi piaceva molto e ci ritornavo più di una volta (e ci ritornerò ancora almeno una volta perché volevo presentare qua in avvenire anche il glicinio e la vera da pozzo nel cortile di Ca' Foscari). In uno di quei ritorni ho notato il bassorilievo con il leone alato dietro l'alberello con gemme fiorite in una di quelle belle foto primaverali di Fausto, ed ora avendo il suo permesso la pubblico anche qui.

© foto di Fausto Maroder

Avevo chiesto a Fausto di fare una foto di quel leone e lui è stato così gentile di accontentarmi. Ed eccolo adesso, le gemme non ci sono più, ma possiamo vedere la foto del rilievo con il leone di San Marco che ieri Fausto mi ha mandato.
Alato, dallo sguardo severo, con la coda in su, col libro aperto in cui leggiamo PAX TIBI MARCE EVANGELSTA MEVS, inquadrato da una cornice a scacchi simile al fregio a scacchi che decora molte facciate di palazzi d'età gotica.

© foto di Fausto Maroder

Si trova in Campiello dei Squellini, vicino a Ca' Foscari. A settembre andrò a trovarlo.

1 коментар:

  1. Questo leone è davvero a muso duro, sembra arrabbiato. Chissà a cosa pensava lo scalpellino che l'ha eseguito!

    ОтговорИзтриване