вторник, 16 март 2010 г.

sarà un nuovo innamoramento questo

Una cosa simile ho vissuto a Perugia da dove sono tornata innamorata dell'arte di Agostino di Duccio. Però questa passione per Tullio Lombardo si svolge negli utlimi due giorni, è nata da un errore commesso di Ezra Pound che sbagliò il suo nome nel canto LXXVI confondendosi con Giulio Romano (così uscì a luce un mix d'artista Tullio Romano) ma ora che ci penso è probabile che non si tratti di errore, è probabile che Ezra Pound volesse sottolineare l'ispirazione classica di Tullio Lombardo chiamandolo (per sbaglio o no "Tullio Romano") con l'intenzione di sottolineare i motivi classici della scultura ed architettura romana. Ed esempio questo doppio ritratto "alla romana" che alcuni storici dell'arte ritengono che sia un autoritratto di Tullio Lombardo con sua moglie, vestiti tutti e due "all'antica". E' vero, è un alto rilievo (quasi a tutto tondo) che ricorda i rilievi romani sui grandi sarcofagi e i ritratti romani così realistici.



Dicono che possa essere un autoritratto che il giovane uomo somiglia ad una figura maschile del momumente funebre al doge Andrea Vendramin che si pensava che fosse un autoritratto dello scultore. Sinceramente io non ho mai visto da vicino i monumenti dei dogi nella Basilica di Santi Giovanni e Paolo, a settembre 2008 non conoscevo bene nè gli scultori ed architetti della famiglia Lombardo nè i dogi veneziani. Allora sono rimasta impressionata dall'archietettura della chiesa e le vetrate.
Ma ora che mi sono documentata quando ritorno a Venezia e rientro nella chiesa saprò cosa guardare, perché ormai conosco tutto, sia le storie dei dogi, sia le opere artistiche degli scuoltori Lombardo. E allora vi dico, se c'è la somiglianza o no.

E specialmente per amore andrei di nuovo a Ca d'Oro, per vedere il doppio ritratto dalla giovane coppia. D'estate, a luglio 2009 quel rilievo non c'era, faceva parte della mostra dedicata a Tullio Lombardo in National Gallery of Art, a Washingtone, DC.

E così, infatti mi sono innamorata di lui e della sua arte, attraverso le immagini, senza neanche vedere le sue opere dal vivo. Però andrò a trovarle. E faccio anche un elenco delle opere scultore di Tullio Lombardo.

2 коментара:

  1. Complimenti per questo corposo "post" su Tullio Lombardo!

    Citi Antonio Rizzo del quale ti indico il monumento che sta sul portale della Chiesa di Sant'Elena. Per vederlo puoi cliccare qui

    ОтговорИзтриване
  2. Sergio, caro, grazie,
    non pensavo di fare lo stesso per Antonio Rizzo, ma lo farei volentieri, quella composizione che mi hai fatto vedere sul portale della Chiesa di Sant'Elena non la conoscevo, ma ora ho gran voglia di vederla dal vivo e ci andrò a trovarla a settembre. Di Atonio Rizzo mi ricordo il momumento funebre al doge Nicolo Tron ai Frari e scriverò un post anche su di lui, è interessante anche storia della fuga.

    ОтговорИзтриване