сряда, 15 септември 2010 г.

in Canal Grande


Così Venezia
infinitamente assorta
concede se stessa
pietra su pietra
coinvolta...


(l'inzio di una poesia di Chris scritta il 21/VII/09 nel mio (o nostro) taccuino in tavola fuori di una pizzeria in Secco Marina prima o dopo che aveva mangiato una pizza "Gregory Peck", giuro che era questo il nome della pizza che aveva ordinato ;) purtroppo questa parentesi di prosa ora ho rovinato il momento poetico che la foto trasmette)

Il gran portale d'acqua di Palazzo Belloni Battaggia, costuito intorno alla metà dei Seicento dal grande archietetto Baldassare Longhena

il rio tra Palazzo Belloni Battaggia e Ca' Tron è proprio Rio Ca' Tron!

Non so se mi crederete ma mi chedevo molte volte quale era quel Palazzo Emo in questo tratto del Canal Grande guardando la pianta del Touring Club Italiano e risulta quello davanti al quale abbiamo scelto di sistemarci.

Palazzo Emo davanti all'approdo del quale abbiamo ormeggiato per guardare la regata. Il suo nome l'ho saputo oggi dal Museum Planet. L'ho fotografato lunedì, il giorno dopo, da campo San Stae, dalla riva opposta dopo il pranzo con Rayna, Corto e Carlo dalla signora francese.

3 коментара: