вторник, 4 май 2010 г.

Colombina e il suo amante


Mentre i polizioti, i carabinieri e gli operatori ecoligici a Venezia cercano la testa del Sior Rioba, Colombina e il suo amante fanno ciò che piace loro.
"Piove da ieri e fa schifo", dice a Colombina il suo amante bello e poi continua:
"Vabbe' dai, si sta a casa e ti penetro in lungo e in largo."
Non si capisce che cosa gli fa Colombina che sta in cucina con l'intenzione di prepargli una tortina. Però l'amante è impazziente e l'invita con ardore:
"Dai fatti sco..are, non titubare c'ho il ca.zo pronto"

Sono verso le 10 e mezza, Colomibina è un po' triste può darsi che sia la pioggia che le fa una tristezza o qualche altro sentimento, però lo avvicina e gli dice quello che sa che gli piace:
"Vabbe' fai con me quello che vuoi, sarò la tua p..ca"
A questo punto lui sorride contento:
"Non mi resisti mai, mia p..ca? Oh succhiamelo che ti lecco!"

E non si fermano lì...

Alla fine la chiama per nome inventanto al momento una poesiola che comincia con il suo nome, perché Colombina, si sa, è solo il nome della maschera della commedia dell'arte.

Няма коментари:

Публикуване на коментар