понеделник, 7 юни 2010 г.

il timpano sopra la porta del palazzo Agnusdio


Il rio che corre sotto il ponte che da accesso per la porta per terra, ha un bel nome - Rio della Pergola e sopra la porta d'acqua si vede la patera con l'Agusdio, l'agnello di Dio.

Devo confessare che io all'inizio pensavo che Agnusdio fosse il nome di una famiglia del proprietario di questo palazzetto nei tempi della Serenissima. Poi un giorno ho capito che "agnusdio" voleva dire "agnello". Pensavo fosse "agnello" in veneziano, ma meno male che mi legge Sergio che mi ha spiegato che questo nome deriva dal latino "agnus Dei" che in italiano significa "Agnello di Dio". Quindi, come appare evidente, è un misto di latino e di italiano, un nome modificatosi nel corso dei secoli. In bulgaro diciamo Агнец божи.

photo by Martine de Sclos

Ed ecco una cosa che possono fare i turisti che si avvicinano alla porta di palazzo Agnusdio dopo aver visto il mirabile timpano di pietra d'Istria con gli angeli che regono lo stemma di famiglia. Possono tranquillamente farsi delle foto sul ponte per eccellenza privato che da accesso a questo palazzo gotico proprio unico dalla fine del Trecento.

1 коментар: