четвъртък, 10 юни 2010 г.

l'inizio di un altro atto della commedia


Non so se la commedia che ho postato in uno dei post precedenti vi sia piaciuta o almeno vi abbia fatto sorridere ma eccoli di nuovo Il Fotografo e la Signora Straniera che qui vediamo al buio in piano terra di Palazzo Fortuny dietro uno dei concetti spaziali di Lucio Fontana proprio nella cornice di quella mostra IN-FINITUM

Il Fotografo: Ieri sera ho dato un'occhiata a Flickr (non lo guardo spesso, a volte passano mesi...) e ho visto che hai lasciato diversi commenti sulle mie foto e.... sorpresa! io forse ho scelto un avatar non consono, ma tu ti sei scelta un nickname davvero ambiguo!! in Italia "bella di notte" è il nomigliolo che si danno alle prostitute!!! facciamo così: se tu cambi il tuo nickname io cambio il mio avatar!

(La Signora non dice nulla, però sentiamo che sparisce, senza pronunciare nemmeno una parola)

(Il Fotografo sta per uscire quando la Signora torna e dice: )

La Signora Straniera: Fatto! Ora sono "venessiana d'adorazione".

5 коментара:

  1. ... e il Fotografo che è un uomo di parola cambiò il suo avatar

    ОтговорИзтриване
  2. Ecco poi che cosa ho inventato: il Fotografo e la Signora sono invitati (ognuno con un invito misterioso tra le lettere, arrivato senza il timbro delle Poste italiane, ma via posta classica quella che manda delle lettere in buste bianche) in una cena a palazzo Falier. Tra gli ospite c'è anche Sig. Bauta e Tabarro, alcuni sono mascherati, altri no, c'è una signorina che somiglia a Hipazia Teone (non è italiana, sembra una slava, ceca o polacca) e un bel uomo in divisa della marina italiana che si comporta come Corto, gli manca solo l'orecchino e la sigaretta :)

    ОтговорИзтриване
  3. Despite my devastating knowledge of Italian language, I'm anxiously waiting to read this upcoming promising comedy of yours! :D

    ОтговорИзтриване
  4. Haha,
    mi piace il nuovo genere: commedia all'antica con soggetto moderno - Flirk!
    il finale della scena è un capolavoro.
    Brava, Eminka

    ОтговорИзтриване