понеделник, 28 юни 2010 г.

i leoni sui balconi di palazzo Marcello sul rio di San Luca


I primi tali leoni che ho notato sono stati i leoncini guardie del palazzo Marcello, che si affaccia sul rio di San Luca, di fronte a Palazzo Contarini del Bovolo e un altro palazzo del Cinquecento nel quale adesso è hotel Centauro. Quando ero ospite in hotel Centauro non sapevo il nome del palazzo di fronte, ma mi rendevo conto che non era un albergo o sede di un'isituzione europea o italiana. Riconoscevo lo stile gotico di quel gradevole edificio ma non lo trovavo nella guida di Touring Club Italiano. Ma guardando il rilievo con lo stemma non credevo che fossi un edificio come il "palazzo" di hotel Bauer. Avevo l'oppurtunità di osservarle i leoni, la facciata verso il rio e la porta d'acqua dal balcone aggettante del salone (odierna sala colazione) del nostro albergo situato in un palazzo del XVI sec. Intuivo che era di proprietà privata, ma non potevo immaginarmi che uno potesse essere così fortunato di vivere in un tale palazzo. Anzi ero fortunata io che uscivo due o tre mattine durante la colazione in quel balcone aggettante sopra il Rio di San Luca.


Poi, qualche mese dopo, a novembre (quando dalla finestra della nostra camera in "Almorò" ho scoperto un altro palazzo gotico) mi sono comprata il libro di Marcello Brusegan "I palazzi di Venezia" e un giorno dopo essermi tornata a casa ho trovato la descrizione di quel palazzo affacciato sul rio di San Luca, proprio di fronte a Palazzo Contarini del Bovolo e Hotel Centauro.


Descritto dal Sig. Brusegan come un gradevole edificio gotico, già di proprietà di famiglie Mora orima e Zon poi, rimaneggiato in epoche successive, oggi ben conservato (verissimo! sembra come nuovo), che dalla fine dell'Ottocento è di proprietà dei nobili Marcello che, caso quasi unico, ne sono ancora proprietari.
(Intrigante, eh?)



La facciata principale, sul rio, mostra due eleganti trifore e due rive d'acqua di differente musura e due rilievi, il primo raffigurante la Vergine (purtroppo rimasto nascosto dal lampione nella penultima foto) e un altro con lo stemma Marcello (che però si vede benissimo nella prima foto).

Il portale di terra (barocco) si apre sulla fondamenta de la Verona e lo esploro la prossima volta. Risale al XVII secolo. Sulla chiave d'arco c'è una testa marmorea.


Nel libro del Sig. Brusegan ho letto anche che una bomba austiaca danneggio il palazzo nel 1916.

1 коментар:

  1. e lo stemma della foto n. 1 è proprio quello dei Marcello ! Che avevano un Palazzo anche a Santa Croce, ora Hotel Sole.

    Cordialità

    ОтговорИзтриване